Kunzite

La kunzite, anche detta “Iris della California” è una delle gemme scoperte più recentemente.

Si tratta di un silicato di litio e di alluminio che deve la sua colorazione alla presenza di piccole quantità di ossido di manganese, nella sua composizione chimica.

E’ una varietà di spodumene: un minerale della famiglia dei pirosseni. Il suo colore caratteristico è il rosa violaceo più o meno intenso. La lucentezza è vitrea e la trasparenza elevata: se si osserva una gemma tagliata, con una lente, si nota lo sdoppiamento degli spigoli delle facce posteriori, causato dalla birifrangenza molto marcata. E’ una gemma di media durezza: 6,5-7 della scala di Mohs.

Cristallizza nel sistema monoclino, in esemplari a forma di prisma allungato che mostrano striature parallele, profonde e disposte lungo la direzione di accrescimento del grezzo e con spigoli e vertici arrotondati da processi di erosione.

Il materiale di interesse gemmologico è, in genere, molto trasparente e di rado con inclusioni. Quando presenti, sono difficili da vedere ad occhio nudo e si tratta di cavità allungate contenenti liquido e gas o canali molto sottili riempiti di materiale biancastro e opaco. Con l’ausilio del microscopio, è possibile individuare i piani di sfaldamento della gemma.

La kunzite è caratterizzata da un forte dicroismo, infatti, sebbene sia una gemma dal colore molto tenue, se osservata da diverse angolazioni mostra due colori ben distinti: rosa violaceo in una direzione e incolore dall’altra. Se esposta ai raggi ultravioletti mostra una fluorescenza molto marcata.

La sua è una scoperta molto recente: nel 1902 il famosissimo mineralogista George Frederick Kunz la ritrovò durante lavori di prospezione proprio nello Stato della California. All’epoca Kunz lavorava come gemmologo per Tiffany, che entusiasta per la scoperta, lanciò questa gemma nel mercato della gioielleria. Tra le sue più grandi stimatrici, ci fu Jaqueline Kennedy che negli anni ‘60 indossò uno splendido anello con kunzite regalatole dal marito J.F. Kennedy e recentemente andato in asta presso Sotheby’s.

Il gemmologo consiglia di indossare gioielli con kunzite, sopratutto la sera perché questa gemma è in grado di splendere anche in condizioni di scarsa luminosità, a causa della sua fosforescenza. Evitare però una forte esposizione ai raggi solari perché il bel colore rosa-violetto, potrebbe sbiadire.